Chimica verde, energia e cinema: così il Piemonte userà i fondi Ue

Nel primo semestre del 2018 saranno lanciati bandi per 280 milioni

La giunta regionale ha scelto di promuovere una piattaforma di bioeconomia, un comparto che usa le risorse biologiche, provenienti dalla terra e dal marecome input per la produzione energetica, industriale e alimentare


Pubblicato il 16/01/2018
torino

La bioeconomia usa le risorse biologiche, provenienti dalla terra e dal mare, così come i rifiuti, come input per la produzione energetica, industriale, alimentare e mangimistica. Il Piemonte ha deciso di scommettere ed investire 40 milioni di fondi europei in questo comparto per sostenere e rilanciare la competitività del sistema industriale regionale. Il nuovo bando fa un piano di investimenti complessivo che nel corso del primo semestre del 2018 il lancio di bandi per complessivi 280 milioni - resta ancora da definire la quota da impiegare sulla piattaforma dell’aerospazio - che comprendono il finanziamento di progetti per l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili nelle imprese, i poli d’innovazione, il mondo della produzione audiovisiva, cinematografica e televisiva e l’internazionalizzazione.  

 

LEGGI ANCHE Energia a zero emissioni dalle acque nere dall’alleanza tra Politecnico e Smat  

 

La nuova piattaforma  

La giunta Chiamparino così ha scelto di utilizzare lo strumento della piattaforma tecnologica per mettere insieme i settori della chimica verde/cleantech e dell’agroalimentare. Il bando punta a rafforzare la ricerca e l’innovazione per lo sviluppo di tecnologie in grado di creare ecosistemi produttivi circolari. Secondo Giuseppina De Santis, assessore alle attività produttive, «il bando è destinato alle imprese industriali e di trasformazione agroalimentare ma è aperto alla partecipazione delle aziende del settore agricolo e primario che potranno utilizzare i fondi del programma di sviluppo rurale. «A breve - annuncia l’assessore regionale all’agricoltura, Giorgio Ferrero - faremo un bando dove tra i vari criteri per l’aggiudicazioni del finanziamento sarà prevista una premialità per quelle aziende che cooperano alla piattaforma di bioeconomia per promuovere produzioni sempre più attente all’impatto ambientale». 

 

LEGGI ANCHE Energia Condivisa, un’idea piemontese per avere un impianto fotovoltaico virtuale  

 

Gli altri bandi  

La piattaforma di bio-economia rientra in un piano d’investimenti che nel primo semestre dell’anno prevede di iniettare nel sistema economico altri 240 milioni, cinquanta dei quali per sostenere i Poli d’innovazione. Ancora da definire la dotazione del bando per la piattaforma dell’aerospazio mentre saranno messi a disposizione voucher per 18,5 milioni per facilitare l’accesso alle infrastrutture per la ricerca regionali.  

 

Altri 10 milioni saranno assegnati con un bando per sostenere la creazione e il consolidamento di start up innovative mentre altri 97 milioni finanzieranno il bando per l’efficienza energetica e fonti rinnovabili nelle imprese. La Regione, poi, punta 33 milioni per l’attrazione di investimenti mentre altri 5 milioni serviranno per avviare e rafforzare le attività imprenditoriali che producono effetti socialmente desiderabili e beni pubblici non prodotti dal mercato. 

 

I fondi già utilizzati  

Alla fine dell’anno scorso la regione ha attivato 587,6 milioni di fondi europi (Por Fesr) sui 965,8 disponibili fino al 2020. Poco più di 178 milioni sono stati messi a disposizione per ricerca,s viluppo e tecnologie mentre quasi 69 milioni finanzieranno i progetti dell’agenda digitale e altri 114 milioni e mezzo per sostenere la competitività. Altri 150 milioni sono stati messi a disposizione per finanziare progetti nel campo dell’energia e qualità della vita mentre altri 20 milioni sono stati attivati su ambiente e risorse culturali e naturali. Via libera anche a 48 milioni per finanziare progetti di sviluppo urbano. Gli uffici regionali hanno selezionato 263 operazioni e ammesso finanziamenti per oltre 201 milioni mentre la spesa certificata alla fine dell’anno scorso ammonta a 60 milioni  

Torinosette ti porta al Palazzetto

home

home

I più letti del giorno

I più letti del giorno